OLTRE LA VERITA' UFFICIALE
OLTRE LA VERITA' UFFICIALE
ANNO XIV
www.theXplan.net
Non vi chiediamo di credere, ma di riflettere La Commissione


Condividi
PROGETTO SERPO #25.0 04/02/2018 17:19:52
POST #25

La Commissione

Serpo.org

Anno: 2007

Fonte: Anonimo

Esame del velivolo di trasporto EBEN!

Attenzione: SCIENZIATI e FISICI: QUESTO E' IL POST DEL “Project SERPO” CHE TUTTI VOI AVETE ATTESO CON IL FIATO SOSPESO! / UN'ESCLUSIVA MONDIALE ESPLOSIVA: UNA DESCRIZIONE DETTAGLIATA e SCIENTIFICA DELL'INTERNO DI UN VELIVOLO ALIENO EBEN DEL CRASH DI ROSWELL DEL LUGLIO 1947! / COMPILATA E SCRITTA DAI “MAGHI” DEL TEAM ALPHA AL LOS ALAMOS NATIONAL LABORATORY, QUESTO VI DARA' LA NOMENCLATURA SCIENTIICA CHE AVETE ATTESO PER TUTTA LA VITA! / AVETE TUTTI VOI IL LASCIAPASSARE MAJIC “EYES ONLY”?! / SE NON LO AVETE, PREMETE IL PULSANTE “CANC” PRIMA DI PROCEDERE!

- INIZIO -
------------------------------------------
ESAME DEL MEZZO DI TRASPORTO EBEN

RICERCA DEL TEAM ALPHA:

1) Mentre le cariche elettriche non possono essere condotte dal fluido accumulatore di carica (Sims-Kyle) direttamente attraverso le pareti e i bordi del Toroide, vi e' un effetto capacitatore che accumula le cariche di polarita' opposta, all'esterno della superficie che corrisponde alle parti interne sia per intensita' che per posizione.

Questo “strato dispersivo” come e' chiamato dal LANL Bravo Team, di cariche elettriche, si attiva piu' efficacemente quando il liquido (e-plasma) e' in movimento, e piu' velocemente l'e-plasma si muove, piu' pronunciato sara' l'effetto separazione dei suoi ioni elettrici dagli ioni che si muovono differentemente nello strato dispersivo esterno.

2) Riguardo a questo, le cariche che si accumulano all'esterno nello spazio intorno al bordo inferiore interno del Toroide nel suo strato dispersivo che circonda l'assemblaggio del disco di base (Tarabin) sarebbero negative. E le cariche accumulate attorno alla circonferenza esterna del Toroide sarebbero positive. Il risultato e' lo stesso degli elettrodi dipolari – costruire tra di loro linee di campo elettrostatico e un campo magnetico potenziale attorno a queste linee.

3) All'interno del velivolo, sopra la parte orizzontale del Toroide, che forma anche la faccia inferiore della guida planare radiale (Merdan), le cariche elettriche indotte reagiscono con il campo magnetico del Toroide per formare un campo rotante orizzontalmente di ioni polarizzati (positivi).

Questo campo positivo rotante reagisce con l'aria all'esterno del velivolo e inizia un'immissione di aria polarizzata e neutra che, non appena passa attraverso il condotto circolare del velivolo e sopra il bordo esterno caricato elettricamente del Toroide, diviene ionizzato positivamente dall'effetto della ionizzazione sharp-edge.

Quando l'aria immessa passa attraverso il condotto, la sua superficie curva appositamente progettata agisce come un costrittore per accelerare il flusso dell'aria e creare un'area di bassa pressione all'interno del condotto. Un sistema computerizzato controlla la pressione del flusso d'aria e la diffusione del sistema attuatore del Toroide.

4) L'incrementare del potenziale periferico del condotto circolare aumenta corrispettivamente il potenziale di carica opposta del fluido all'esterno del Toroide.

5) Quando i campi magnetici cominciano a risuonare, le linee di flusso creeranno correnti elettriche sulla faccia inferiore della superficie, cosi' che una pellicola di particelle cariche cominceranno a circolare intorno alla superficie. La base puo' essere accoppiata al guscio esterno a forma di cupola del velivolo, rendendo la cupola metallica capace di acquisire una carica esterna positiva. La stessa cupola puo' essere costruita in modo tale da immagazzinare quantita' incredibili di energia elettrica, su tutta la sua superficie, proprio come un condensatore standard.


6) L'assemblaggio rotante centrale e' costituito da quattro (4) pacchetti di sfere bipolari tenute ad una distanza equivalente su un piatto metallico. Il piatto e' formato in modo tale da combaciare internamente con il perimetro del bordo interno del Toroide, cosi' da poter essere libero di ruotare con I pacchetti di sfere, ma anche di formare un accoppiamento elettrostatico con le cariche sul bordo inferiore del Toroide. Questo piatto di base possiede anche un foro di emissione dal diametro molto piccolo al suo centro. Jet Pico spingono il flusso d'aria  attraverso questo foro.

7) I piatti di base e quelli su cui poggiano i quattro (4) bipoli hanno anche il compito di impedire e forzare il campo magnetico inferiore del Toroide, cosi' da dirigere le linee di flusso (Reno-Saber) attraverso, o principalmente attraverso, il suo foro centrale.
Questo quindi non e' costruito allo stesso modo del guscio toroidale ma dovrebbe essere fatto di un metallo non magnetico (simile al magnesio/bismuto/zinco trovati a Roswell (Numero 1) sui piatti inferiori. Il materiale del piatto di base e' simile a quello del materiale N.1 di Roswell, ma differisce da questo nella composizione, dato che contiene una sostanza simile all'Alluminio come agente legante.

Il piatto di base deve contenere materiale simile al bismuto, dato che il bismuto possiede le qualita' necessarie come ad esempio la “leg current”, che si manifesta quando correnti pulsanti sono applicate al materiale ad una frequenza molto bassa (2 MHz – 8MHz) e in un forte campo magnetico, per indicare che esso ha capacita'. Il Bismuto ha anche elevata massa atomica e, naturalmente, affetti-Hall [effetti?] di resistenza o diamagnetismo.

[NOTA: Vedi “NOTE del MODERATORE” alla fine.]

In entrambi i casi materiale non magnetico, mentre non e' in grado di prevenire tutte le linee di flusso magnetico dal penetrare attraverso di esso, converte parte del flusso in un campo elettrico rotante (correnti di Eddy) sulla sua superficie, che si aggiunge all'azione di altre particelle cariche che girano attorno alle grandi sfere inferiore per mezzo di altre interazioni, e queste rotazioni risulteranno in una forza di costrizione del flusso. Il piatto metallico di base potrebbe anche essere laminato sulla sua parte esterna con una sorta di materiale isolante che non e' ancora stato trovato.

8) Durante recenti test e' stato verificato che EBEN 1 ha inviato un messaggio elettronico di pulsazioni a frequenza radio elettromagnetica super elevata. Queste pulsazioni sono nella regione di tre (3) GHz dello spettro elettromagnetico ad una lunghezza d'onda di un (1) centimetro. A causa del fatto che le onde sono cosi' corte, e la loro frequenza cosi' elevata, il normale tipo di oscillatore a capacita'-induzione con i suoi sistemi di emissione conduttore/antenna non possono reggere, e quindi e' necessario un diverso tipo di tecnologia elettronica per poter emettere queste onde fuori del velivolo nell'aria o nello spazio intorno ad esso.   

Vi sono vari metodi per fare questo con onde corte dell'ordine di “millimetri”, uno dei quali e' chiamato linea di trasmissione, un altro con antenne paraboliche, e un altro ancora e' la guida d'onda. Di questi tre (3), il sistema che meglio si adatta per una propulsione a campo elettrico propagato e' la guida d'onda, che praticamente e' un tubo rettangolare di metallo dove a un capo viene pompata la potenza microonde e, all'altro capo, l'arrivo di questa potenza d'onde avviene con un'intensita' quasi invariata.
La scenza delle guide d'onda e' piuttosto affascinante e completamente diversa dall'elettronica a cavi o conduttori; le dimensioni e la forma di una guida d'onda si pone in modo completamente differente nel risultato finale. Le microonde, tuttavia, hanno un raggio di frequenze molto utile; ad una frequenza particolare (3GHz per l'aria atmosferica) esse possono creare risonanza di spin negli elettroni degli atomi dei gas presenti nell'aria.

La risonanza di spin elettronico – ESR – aumenta il normale modo “basso” dello stato energetico, il cui effetto visivo e' un'emissione di fotoni di luce di vari colori (la materia e' gia' stata trattata nel rapporto Alpha del LANL-Z).

- FINE -

Continua...

- ANONIMO
------------------------------------------


NOTE del MODERATORE:

Nome: Bismuto

Simbolo: Bi

Numero Atomico: 83

Peso Atomico: 208.98038

Densita': 9.79 (g/cc or g/L)

Gravita' Specifica: .747

Valenza: 3, 5

Punto di Fusione : 271.40° Celsius / 520° Fahrenheit

Punto di Ebollizione: 1,564° Celsius / 2,847° Fahrenheit

BISMUTO: elemento chimico metallico duro e friabile scoperto nel 1753, deriva il suo nome dal tedesco “weisse masse” o “massa bianca”. E' di colore grigio-bianco con parti in rosso, o bianco-rosa usato principlamente per creare leghe metalliche con basso punto di fusione e in medicina, oltre che per attrezzature di sicurezza antincendio. E' un elemento metallico cristallino che si forma in natura come un metallo libero e in vari minerali.
Il Bismuto e' l'elemento diamagnetico piu' forte e possiede il piu' alto numero atomico tra tutti gli elementi stabili. E' anche l'elemento piu' repulsivo da parte di un campo magnetico, e la sua resistenza elettrica aumenta maggiormente all'interno di un campo magnetico. Come l'acqua, esso si espande con la solidificazione.

CURIOSITA': E' la sigla “bis” nel Pepto BISmol.
------------------------------------------
INFORMAZIONI SUPPLEMENTARI SULL'UFO CRASH DI ROSWELL, NM, 1947

UFO CRASH DI ROSWELL DEL '47

http://www.ufocasebook.com/rameymemo.html

I FILE DI ROSWELL:

http://www.roswellfiles.com/

MUSEO UFO di ROSWELL:

http://www.roswellufomuseum.com/
INVESTIGATORI di ROSWELL, CAREY & SCHMITT's:

http://www.roswellinvestigator.com/
------------------------------------------
Fonti: THE AMERICAN HERITAGE SCIENCE DICTIONARY, ISBN# 0618455043,
$19.95, 695 pp.

DISCOVER THE SCIENCE ALMANAC: THE DEFINITIVE SCIENCE RESOURCE, ISBN#
0786887591, $13.99, 790 pp.

[CONTINUA]




Commenti
Nome
E-Mail
Testo
www.thexplan.net © copyright 2003 - All Rights Reserved