OLTRE LA VERITA' UFFICIALE
OLTRE LA VERITA' UFFICIALE
ANNO XIV
www.theXplan.net
Non vi chiediamo di credere, ma di riflettere La Commissione


PROGETTO SERPO #19.1 01/10/2017 19:31:33
Post #19 - Parte Seconda

La Commissione

Serpo.org

Anno: 2006 (?)

Fonte: ?

3. AGGIORNAMENTO SULLO STATO DEI VISITATORI

A. Grazie al PROJECT GLEAM (sara’ discusso piu’ avanti) gli USA sono in grado di comunicare con i nostri “Visitatori”. Il sistema di comunicazione e’ una complessa serie altamente riservata di ripetitori e satelliti. Il sistema di comunicazione e’ chiamato “Echelon”. E’ gestito dalla Defense Communication Agency e NON dalla National Security Agency.

B. "I Visitatori" sono venuti su questo pianeta o ci hanno fornito mezzi di comunicazione nelle seguenti date:
 
1) Aprile 1964 - Socorro, NM.

2) Aprile 1969 - White Sands, NM

3) Aprile 1971 - White Sands, NM

4) Aprile 1977 - White Sands, NM

5) Novembre 1983 – Punto di incontro sconosciuto, ma si crede essere stato Kirtland AFB

6) Novembre 1990 - White Sands, NM

7) Novembre 1997 - Nevada Test Site

8) Novembre 1998 - Nevada Test Site

9) Novembre 1998 - Nevada Test Site

10) Novembre 1999 - Nevada Test Site
 
11) Novembre 2001 - Nevada Test Site

C. LA DATA DELLA PROSSIMA VISITA ALIENA E’:

Novembre 2009 al Nevada Test Site.


4. AGGIORNAMENTO SULLO STATO DEGLI SCIENZIATI:

A. Quella che segue e’ una lista degli scienziati/personale che hanno avuto o hanno accesso a “The Program”:

Ammiraglio Henry G. Chiles, USN/Ret, U.S. Naval Academy

Willard H. Miller, Ret USN Cmdr, E-Systems

Vic Alessi, U.S. Industry Coalition  

Steve Chu, Department of Physics, Stanford, University  

Charles B. Curtis, Nuclear Threat Initiative  

Derrick J. Olterson, Department of Energy

Colena H. Besman, USAF

Shirley A. Jackson, Rensselaer Polytechnic Institute  

Raymond Jeanloz, University of California at Berkeley  

Paul Messina, CA Institute of Technology

Robert W. Noonan, Palisades Institute for Research Services

Christopher W. Mauche, Lawrence Livermore  

Gerhard L. Weinberg, Scientific Research Agency  

Harris Wesley, MIT

Earl Barnes, Institute for Technological Studies

James Sherley, MIT

Charles Yost, USAF

Alfred Hubbard, NSA

Albert Osterheld, EG&G

Konard L. Kahler, EG&G

Robert E. Miller, BDM

Jason D. Menzel, Northwestern University, Physics

Klaus Von Karman, Los Alamos

George Haufman, Los Alamos

Lyle Rossmart, Los Alamos

Richard Devitt, Los Alamos

Arthur Lundahl

Stanley Schneider

Robert Friend

Phillip Keaton

Richard Helms

Clyde Neiberheimer

Charles Sheldon

Leo Vrana

R.B. Willingham

Aronld White

Dr. Gerald Rothberg

James Garland

William Hipps

Curtis Lemay

Norris E. Bradbury, Jr, Los Alamos/DOE

Craig McPherson, DOE/EG&G

Dean L. Housman, Sandia

Charles A. Delormonte, Sandia

Jonathan K. Doty, Sandia

Barbara K. Shipman, White House Intelligence

Nicholas O. Bausmenta, MIT

Harold Zirin, Calif Institute of Tech

John Manley

MG K.D. Nichols

Albert Alexander

Norris E. Bradbury

T.B. Larkin

Edward Teller

Alvin Graves

William Webster

James McCormack

Carroll Tyler

James Russell

Samual Mickelson

Alvin Betts

Glenn T. Seaborg

Robert Oppenheimer

David Lilienthal

Daniel Gallery

Harold Harmon

5. "PROJECT GLEAM" a Los Alamos

A. E’ un progetto ad alto livello di segretezza che riguarda la comunicazione diretta con “I Visitatori”. E’ una nuova tecnologia di comunicazione che ha a che fare con unita’ di trasmissione in multifrequenza. Queste unita’ dirigono frequenze multiple in una particolare direzione. Il sistema di trasmissione ad alta velocita’ permette al fascio di essere inviato a velocita’ enorme. Non si sa molto di piu’ su questo. Los Alamos e diversi appaltatori tra cui EG&G, BDM, Motorola, Risburn Corporation e Sandia sono [tutti] coinvolti in questo progetto. La struttura e’ stata costruita al Site 40 del Nevada Test Site.
Una voce (l’unica voce da parte della mia fonte) vuole che “I Visitatori” ci hanno fornito questa tecnologia. Questa permette di comunicare con “I Visitatori” ad una velocita’ superiore rispetto al passato.
Parte di questo programma coinvolge l’uso di laser chimici per potenziare il raggio di comunicazione
Come mi e’ stato spiegato (in termini laici) diverse frequenze sono state messe insieme in un fascio e spinte fuori verso un determinato obiettivo o ricevitore. Il ricevitore poi spinge l’energia e invia nuovamente il segnale su un altro punto [un ripetitore?]. In qualche modo il laser chimico spinge il raggio, stimolandone la velocita’.

B. Ulteriori informazioni su questo progetto potrebbero arrivare il PROSSIMO anno ed essere pubblicate attraverso la vostra [UFO Thread] lista per postare sul sito SERPO.ORG.

[CONTINUA]






www.thexplan.net © copyright 2003 - All Rights Reserved