www.theXplan.net OLTRE LA VERITA' UFFICIALE

Non vi chiediamo di credere, ma di riflettere

ANNO XV


31.05.2018
TXP 3.0
E' online la nuova versione del sito ufficiale del Gruppo The X-Plan, con un nuovo layout e box tematici per una lettura più immediata ed efficace. Ogni articolo presenta una foto di anteprima e una descrizione testuale. Rimangono i colori ufficiali del Gruppo e il Pianeta X, che dal 2003 ci accompagna nel nostro lavoro di ricerca. Buona navigazione.

La Commissione



X-ZONE/X-plan

PROGETTO SERPO #28.2

POST #28 - Parte Terza

La Commissione
Fonte: Serpo.org
Anno: 2008    

Fonte: Anonimo

FINESTRA SU GENNAIO 1994: “Lo STREGONE DELL’INTELLIGENCE” del “MONDO CLANDESTINO” ex-Ammiraglio BOBBY RAY INMAN PARLA CANDIDAMENTE DEGLI UFO e delle FORME DI VITA ALIENA A UNO SCRITTORE UFO!

INIZIO:

Oggi 13 gennaio 1994 questo comunicato stampa/lettera è stata spedita a diversi membri della Commissione dei Servizi Armati al Senato (che terrà interrogatori di conferma per il delegato al Segretario della Difesa ex-Ammiraglio BOBBY RAY INMAN) e diverse organizzazioni stampa. La lista in cc: in fondo alla lettera mostra a chi questa è stata spedita.

Come detto, il nostro obiettivo era solo quello di portare queste testimonianze all’attenzione dei senatori e della stampa così che essi possano esserne informati; forse per avvicinarci un po’ più alla verità. Naturalmente gli allegati non sono riprodotti. – Jim Koltz, CUFON SYSOP

PER DIVULGAZIONE IMMEDIATA: 12 gennaio 1994

Il delegato per il Segretario della Difesa ex-Ammiraglio BOBBY RAY INMAN ha rilasciato dichiarazioni indicanti che il Governo USA ha in suo possesso un veicolo extraterrestre? L’Ammiraglio INMAN è stato citato come autore di queste dichiarazioni che sono state riportate nel senso che egli era consapevole:

* che “i veicoli recuperati” (cioè veicolo alieno extraterrestre) sono stati in possesso al governo per oltre 10 anni;

* egli aveva “qualche qualifica” nell’area degli UFO prima del suo pensionamento;

* che egli era a conoscenza di un programma per “indottrinare il pubblico” sulle questioni degli UFO;

* che egli “comprendeva chi c’è dietro la tecnologia dei velivoli”, cioè esseri alieni extraterrestri;

* che la questione (del recupero e del possesso da parte del governo USA di un velivolo alieno UFO) era coperta dalle “leggi sulla sicurezza nazionale”

Stiamo scrivendo per portare alla vostra attenzione affermazioni controverse fatte circa dichiarazione prodotte dall’Ammiraglio INMAN. Queste affermazioni sono state pubblicate nel Regno Unito e negli Stati Uniti nei libri: (UK) “Alien Liaison” 1991, e (negli USA) “Alien Update” 1993, e (ripetute in una forma leggermente diversa) (USA) “Alien Contact: Top-Secret UFO Files Revealed” 1993 tutti di Timothy Good. Prego leggere la bibliografia per maggiori informazioni.

La questione degli “UFO” è controversa, ma l’oggetto del possesso da parte del Governo USA di un velivolo alieno recuperato è ancora più controversa. Questo è stato, e continua ad essere, negato da ogni agenzia governativa cui è stato chiesto.

Stiamo pubblicando questa dichiarazione come frontespizio di una lettera che, insieme al suo allegato, richiede l’attenzione della Commissione per il Servizio Armato del Senato in merito a queste affermazioni.

NON è nostra intenzione tentare di influenzare i risultati del/degli interrogatorio/i, o impugnare la rispettabile carriera dell’Ammiraglio Inman o lui personalmente in alcun modo.

E’ nostra intenzione rendere questa informazione fruibile so che gli interrogatori di conferma possano fornire un’opportunità per richiamare questo argomento e quindi chiarire queste questioni controverse. Sentiamo che parlare di questo argomento è importante tanto per l’Ammiraglio INMAN quanto per la nazione.

- PAUSA -

12 gennaio 1994
Washington, D.C.

Nei libri del Sig. Good, il Sig. Oeschler attribuisce le dichiarazioni oggetto della presente discussione all’Ammiraglio Inman durante una conversazione telefonica avuta nel luglio 1989 e registrata da Oeschler solo allo “scopo di prendere appunti”. Porzioni della trascrizione della conversazione registrata sono riprodotte in Alien Update e porzioni del nastro sono state mandate in onda in un episodio del documentario televisivo “Now It Can Be Told”. Il Sig. Oeschler nomina l’Ammiraglio INMAN con dichiarazioni che indicano:

° ”...che il MJ-12 voleva dire qualcosa per lui” pag. 208 di Alien Update;

° che lui era a conoscenza di un programma per “indottrinare il pubblico” sull’argomento UFO prima del suo pensionamento, pag. 211 di Alien Update;

° che egli aveva “una qualche competenza” nell’area UFO ma le sue informazioni erano obsolete al tempo della conversazione, pag. 211 di Alien Update;

° che il “ritmo con il quale le cose si muovono in quel campo” (ricerca tecnologica relativa agli UFO) era elevato, pag. 212 di Alien Update;

° che egli sapeva che l’uso del termine “velivolo” significava UFO, pag. 212 di Alien Update;

° che egli “comprendeva chi fosse dietro alla tecnologia nei velivoli”, cioè esseri alieni extraterrestri, pagg. 212-213 di Alien Update;

° che egli raccomandò il Sig. Oeschler al vice direttore per la Scienza e la Tecnologia della CIA Everett Hineman e all’ex-direttore della Naval Intelligence Sumner Shapiro in risposta alla richiesta del Sig. Oeschler di una “guida” nei suoi sforzi ad “avvicinarsi al MJ-12”, pag. 213 di Alien Update;

° che egli riconosceva che “veicoli recuperati” (cioè un velivolo extraterrestre) è stato nel possesso del governo USA “per più di 10 anni”;

° che “il loro accesso fu loro fu negato”, pag. 214 di Alien Update;
[TXP – Errore di trascrizione? Abbiamo tradotto ad litteram dall’inglese, ma nel libro di T. Good questo errore naturalmente non compare]

° che il suo “Assistente Esecutivo” riconosceva che l’Ammiraglio Inman era consapevole che la materia in discussione (il recupero e il possesso da parte del governo USA di un velivolo UFO) era coperto dalle “leggi sulla sicurezza nazionale”, pag. 214 di Alien Update;
L’argomento del “MJ-12” o “il Majestic Twelve” viene sollevato da Bob Oeschler che racconta che gli era stato suggerito che l’Ammiraglio Inman era un membro attuale or un “infiltrato” del MJ-12. Questo va di pari passo con l’accusare l’Ammiraglio INMAN di essere un membro attivo di un “governo interno segreto” che è stato dichiarato responsabile su carta stampata dal semplice mantenere segreti alcuni fatti all’intimidazione di testimoni e di manipolazioni molto più pervasive e sinistre. Questa è la reputazione del MJ-12.

l’MJ-12 sembra essere un’organizzazione creata dal presidente Truman nel 1947 in risposta al presunto rinvenimento di un velivolo extraterrestre caduto nel New Mexico. La “prova” dell’esistenza del MJ-12 è nella natura di un “foglio di aggiornamento presidenziale”. A dispetto dello studio esteso e delle ancora più estese speculazioni sulle sue implicazioni, il “foglio di aggiornamento del MJ-12 non è assolutamente un documento verificato.

Recentemente, dopo anni di risposte “nessuna traccia” alle richieste del Freedom of Information Act (FOIA) sull’autenticità del documento del MJ-12, le agenzie governative hanno cambiato la risposta in “FALSO” e “Non può essere autenticato come un Documento...Genuino”. Le ragioni dietro questo apparente cambio di politica sono sconosciute. Una recente pubblicazione FOIA dell’FBI contenente il “documento di aggiornamento MJ-12” è riprodotto nell’allegato No. 4.

Citiamo l’articolo di USA Today, “Inman prende il Dovere di Difesa” di Steve Kamarow come stampato nel numero di VEN/SAB/DOM 17-19 dic 1993:
Il Senatore John Warner, R-VA, un ex segretario della Marina Militare, ha detto che è “una scelta superba...Egli ha credibilità assoluta tra gli uomini e le donne in uniforme”.

Tuttavia l’Ammiraglio INMAN è stato nominato in dichiarazioni molto controverse riguardo un argomento che ha avuto, e continua a ricevere, dinieghi da ogni agenzia governativa che viene chiamata in causa. Potrebbe l’ “assoluta credibilità” di INMAN essere messa in discussione se egli dovesse essere visto come avere una visione opposta ai ripetuti pronunciamenti ufficiali?...o fare quelli che sono percepiti come essere dichiarazioni molto controverse in una materia molto controversa?

Dopotutto, se dovesse essere vero che artefatti extraterrestri sono in possesso del Governo USA sarebbe la storia più grande di tutti i tempi. Vi assicuriamo che prendiamo molto seriamente la questione di avere informazioni verificabili disponibili, e ripetiamo che il nostro scopo è solo quello di facilitare la discussione su queste questioni.

/s/ Dale Goudie
/s/ James Klotz

Bibliografia:

1) Alien Liaison, Timothy Good 1991. Pubblicato da Century; Random Century Ltd., London. ISBN 0-7126-2194-6

2) Alien Update, Timothy Good 1993. Pubblicato da Arrow Random House, London. ISBN 0-09-925761-0

3) Alien Contact: Top-Secret UFO Files Revealed, Timothy Good 1993. (Edizione aggiornata di Alien Liaison) pubblicato da William Morrow and Company, New York. ISBN 0-688-12223-X

Informazioni aggiuntive riguardanti il “MJ-12”:

Final Report on Operation Majestic 12, Stanton T Friedman, April 1990. Pubblicato da the Fund for UFO Research, Mt. Rainier, MD.

C U F O N
Computer UFO Network
Seattle Washington, USA
(1-206) 776-0382

Pregasi di citare il CUFON come fonte di questo materiale.

– FINE

http://www.cufon.org/cufon/inmanpr.htm
[TXP – Link alla lettera originale del CUFON]
------------------------------------------
DIVISIONE PER LA TECNOLOGIA STRANIERA – WRIGHT-PATTERSON AIR FORCE BASE: RIPRODUZIONE SCHEMATICA DI UN ALIENO EBEN!

http://www.qtm.net/~geibdan/mandible/
[TXP – Il link risulta non attivo]
------------------------------------------

LA’ FUORI: LA STORIA degli UFO DI JACKIE GLEASON-RICHARD NIXON!

http://www.presidentialufo.com/jackie_gleason.htm
[TXP – Il link risulta non attivo con errore HTTP 500]
------------------------------------------

FONTE: Un membro della DIA-6

INTERCETTAZIONE DI EMAIL SU INTERNET NEL 1997 CIRCA...I ”SEGUGI” INFORMATICI SI POSSONO ESSERE SVILUPPATI PARECCHIO DA ALLORA!

VICTOR: Il co-autore di PUZZLE PALACE Wayne Madsen, in un articolo scritto per il numero di Computer Fraud & Security Bulletin (Elsevier Advanced Technology Publications) di giugno 1995, ha scritto che “secondo fonti ben posizionate all’interno del Governo Federale e dell’industria dei fornitori di servizi Internet, la National Security Agency (NSA) sta attivamente monitorando e intercettando diversi router Internet chiave e gateway hosts”.

Madsen dice che la NSA concentra la sua sorveglianza su host di destinazione e di origine, ma “fiuta” anche specifiche parole chiave e frasi. Egli afferma che le sue fonti hanno confermato che la NSA ha dato in appalto ad una azienda privata non identificata lo sviluppo del software necessario a catturare dati da Internet che possono interessare l’agenzia.

Secondo Madsen la NSA monitora il traffico primariamente in due router Internet controllati dalla National Aeronautics and Space Administration (NASA), uno a College Park, MD (soprannominato “Fix East”) e un altro presso la NASA Ames Research Center a Sunnyvale, CA (“Fix West”)

Altri “segugi” di Internet dell’NSA, egli dice, operano su router con molto traffico conosciuti come Mae East (un nodo della Costa Orientale) e SWAB (un router della Virginia settentrionale operato da Bell Atlantic).

Madsen afferma che la NSA può anche monitorare il traffico sui punti di accesso del network, i grandi gateway Internet gestiti da service provider regionali e a lunga distanza. I NAP [TXP – Network Access Points?] presumibilmente sotto sorveglianza sono a Pennsauken, NJ (gestito da Sprint), Chicago (gestito da AmeriTech e Bell Communications Research) e San Francisco (Pacific Bell).

"Madsen afferma che la NSA ha accordi con Microsoft, Lotus e Netscape per prevenire email anonime

Una fonte di alto livello del Governo Federale ha detto che la NSA è stata particolarmente abile nel convincere membri chiave all’interno dell’industria USA dei software per cooperare con essa per produrre software che rendono i messaggi Internet facili da intercettare per la NSA, e se essi sono criptati, per decifrarli” ha scritto Madsen.

Una fonte governativa bene informata afferma che la NSA ha stipulato accordi con Microsoft, Lotus e Netscape per permettere l’introduzione di mezzi per prevenire l’anonimato nella posta elettronica di Internet, l’uso di lettere crittografate, e l’accettazione da parte dell’industria dei software della Segnatura Standard Digitale (DSS) sviluppata dalla NSA

La NSA sta davvero fiutando la Rete? E se si, questo sarebbe in violazione con i regolamenti dell’agenzia, che specificamente proibiscono lo spionaggio all’interno degli USA?

Be’, il traffico in Rete proviene da chissà dove e va Dio solo sa dove nel mondo”, dice il Professor Lance Hoffman della George Washington University, un professore delle Politiche dei Sistemi di Comunicazione e Telecomunicazione presso la George Washington University.

Quindi se la NSA sta facendo questo, potrebbero dire che non stanno violando i loro regolamenti di non spiare negli USA. Questo è il fatto. Router intelligenti inviano cose in ogni modo possibile”.
------------------------------------------
TUTTA LA DOCUMENTAZIONE DI SUPPORTO: Cercata, compilata e presentata da Victor Martinez.

[CONTINUA]
12/08/2018 20:50:41

http://www.thexplan.net/article/401/PROGETTO-SERPO-282/it
ARTICOLI CORRELATI
PROGETTO SERPO #5.0
(X-ZONE / X-PLAN)
IL FANTASMA DELLE PIRAMIDI
(I VOSTRI ARTICOLI)
PROGETTO SERPO #9.0
(X-ZONE / X-PLAN)
Commenti
Nome
E-Mail
Testo