www.theXplan.net OLTRE LA VERITA' UFFICIALE

Non vi chiediamo di credere, ma di riflettere

ANNO XV


VALMALENCO FILES
NEOBATRI E LA VALMALENCO
31.05.2018
TXP 3.0
E' online la nuova versione del sito ufficiale del Gruppo The X-Plan, con un nuovo layout e box tematici per una lettura più immediata ed efficace. Ogni articolo presenta una foto di anteprima e una descrizione testuale. Rimangono i colori ufficiali del Gruppo e il Pianeta X, che dal 2003 ci accompagna nel nostro lavoro di ricerca. Buona navigazione.

La Commissione



RUBRICHE/Eventi

C.U.N.: THE X-PLAN ASSUME IL COORDINAMENTO REGIONALE PER L'UMBRIA

La Commissione
Nel corso del 4° Congresso di Ufologia, tenutosi a Firenze lo scorso 1 Dicembre 2007, il sito di studio e ricerca che da cinque anni si occupa di indagare e di informare su fatti ed eventi poco o per nulla trattati dai grandi media, ha ricevuto un'importante incarico ufficiale da una vera e propria istituzione in materia ufologica. Il C.U.N. (Centro Ufologico Nazionale) ha infatti affidato a The X-Plan il coordinamento regionale dell'Umbria, completando così un'assenza "locale" dell'Associazione che in Umbria durava da ormai qualche anno. La Commissione prende il testimone di un coordinatore illustre, lo studioso Alvaro Palanga che per anni è stato un punto di riferimento per il C.U.N. in Umbria. Grandi responsabilità, quindi, ma anche un motivo di orgoglio e di confronto con una realtà che da mezzo secolo studia e analizza il fenomeno ufologico, sempre misterioso ma anche, purtroppo, sempre più ridotto a un'icona commerciale.

Tutto questo è nelle parole di Diego Antolini, neo Coordinatore Regionale, che davanti a una platea selezionata di membri storici del C.U.N., ha ringraziato il Presidente nazionale, Roberto Pinotti, per l'incarico offerto a The X-Plan:

"Entriamo a far parte del C.U.N. - ha proseguito Antolini - con tutta l'umiltà e la volontà di confrontare il nostro lavoro con quello consolidato di coloro che si dedicano all'ufologia da moltissimo tempo. Il nostro sito si occupa di svariate materie e l'ufologia fa certamente parte di queste, anche se il nostro approccio in quel particolare campo della conoscenza è stato sempre molto cauto, sia per l'eccessiva commercializzazione che negli anni è stata fatta a Ufo e Alieni, sia per la figura dell'Ufologo che è tutt'ora considerata, a torto, una categoria ibrida di scarso valore tecnico e scientifico..."

Antolini ha poi proseguito descrivendo il metodo di indagine "The X-Plan" e il progetto di costituire in Umbria una struttura di riferimento stabile e affidabile che sia in linea con le direttive C.U.N., ma ha anche sottolineato come La Commissione, l'organo di gestione del sito, continuerà sempre a portare avanti la missione per la quale si è costituita, quella di informare e di divulgare notizie e informazioni in modo interattivo e non accademico:

"...Vorremmo poter arrivare a creare una serie di conferenze in cui la platea non sia semplice spettatrice davanti al monologo di relatori, ma che sia partecipe e attiva nel dibattito, a tutti i livelli..."

Nel discorso di presentazione non sono mancate manifestazioni di disaccordo tra la platea di ufologi e Antolini, specialmente quando quest'ultimo ha affrontato il tema della realtà oggettiva e della realtà soggettiva, descrivendo l'ufologia come un fatto principalmente "umano", nel senso che la sua esistenza è condizionata dalla percezione che l'uomo ha della realtà fenomenologica, e, rispondendo al tema del Congresso (le sfide del futuro), ha detto che l'ufologia andrebbe ripensata ma che, anche alla luce della situazione attuale - nella quale "Dischi Volanti" e Alieni sono entrati nell'immaginario collettivo come icone culturali - la Sociologia è la scienza che più di ogni altra si adatterebbe a contenere la disciplina ufologica in questo momento.
Roberto Pinotti è intervenuto a favore della tesi di Antolini ma allo stesso tempo ha precisato che la teoria sulla realtà sensoriale è solo uno dei molteplici aspetti del problema, e che l'ufologia ha ancora tanto da scoprire in materia.

Pinotti ha poi parlato del problema ufologico in chiave nuova, come una disciplina parascientifica che oggi, dopo 50 anni di studi, ha le proprie verità e le proprie risposte. Compito dell'ufologo dovrebbe essere quindi quello di far conoscere le riposte acquisite e reclamare con forza il proprio diritto al rispetto e ad una sostanza scientifica e metodologica che, a livello accademico, è ancora tutta da conquistare.

09/03/2016 18:26:50

http://www.thexplan.net/article/39/C.U.N.-THEX-PLANASSUMEILCOORDINAMENTOREGIONALEPERL-UMBRIA/It
ARTICOLI CORRELATI
INTERFERENZE ALIENE: COME RICONOSCERLE
(RUBRICHE / EVENTI)
CROP CIRCLE: GIUGNO/LUGLIO 2006
(I VOSTRI ARTICOLI)
PROGETTO SERPO #11.2
(X-ZONE / X-PLAN)
Commenti
Nome
E-Mail
Testo