www.theXplan.net OLTRE LA VERITA' UFFICIALE

Non vi chiediamo di credere, ma di riflettere

ANNO XV


VALMALENCO FILES
NEOBATRI E LA VALMALENCO
31.05.2018
TXP 3.0
E' online la nuova versione del sito ufficiale del Gruppo The X-Plan, con un nuovo layout e box tematici per una lettura più immediata ed efficace. Ogni articolo presenta una foto di anteprima e una descrizione testuale. Rimangono i colori ufficiali del Gruppo e il Pianeta X, che dal 2003 ci accompagna nel nostro lavoro di ricerca. Buona navigazione.

La Commissione



X-ZONE/X-plan

PROGETTO SERPO #23.5

POST #23 - Parte Sesta

La Commissione
Fonte: Serpo.org
Anno: 2007

Fonte: Anonimo

ANCORA SULLA STRUTTURA DELLA VIA LATTEA

la GALASSIA DELLA VIA LATTEA appartiene al “Gruppo locale”, un gruppo più piccolo di tre (3) grandi e più di 30 piccole galassie, ed è la seconda più grande dopo la gigantesca GALASSIA DI ANDROMEDA M31,

http://antwrp.gsfc.nasa.gov/apod/ap061126.html

ma forse il membro più grande di questo gruppo, M31, ad una distanza di circa 2,9 milioni di anni luce, è la grande galassia più vicina, ma ci sono un numero di galassie meno visibili che sono più vicine: molte nane tra i membri del Gruppo Locale sono satelliti o compagne della Via Lattea.

Le due più vicine, come già menzionato, sono state scoperte solo recentemente: La più vicina di tutte, scoperta nel 2003, è una galassia nana quasi interamente distrutta, la NANA DEL CANE MAGGIORE, il cui nucleo è a circa 25000 anni luce da noi, e a circa 45000 anni luce dal Centro Galattico.

Poi viene la SagDEG a circa 88000 anni luce da noi e a circa 50000 anni luce dal Centro Galattico. Queste due nane sono attualmente vicine alla nostra Galassia e sezioni delle loro orbite sono situate ben all'interno del volume occupato dalla nostra Via Lattea. Esse sono seguite a distanza dalle più cospicue NUVOLA DI MAGELLANO GRANDE E PICCOLA, rispettivamente a 179000 e 210000 anni luce.

Le braccia a spirale della nostra Via Lattea contengono materia stellare, nebulose diffuse, e ammassi di giovani stelle e stelle aperte che emergono da tale materia. D'altra parte, la componente rigonfia consiste in vecchie stelle e contiene ammassi stellari globulari; la nostra galassia ha probabilmente circa 200 globulari, dei quali ne conosciamo circa 150.

Questi ammassi globulari sono concentrati verso il Centro Galattico: dalla loro apparente distribuzione nel cielo Harlow Shapley ha concluso che questo centro della Via Lattea si trova ad una distanza considerevole (che lui ha valutato in eccesso) in direzione del Sagittario e non tanto vicino a noi, come si pensava in precedenza.

Il nostro sistema solare è quindi situato all'interno della regione periferica di questa galassia, ben all'interno del disco e a soli circa 20 anni luce “al di sopra” del piano simmetrico equatoriale (in direzione del Polo Nord Galattico), ma a circa 28000 anni luce dal Centro Galattico. Quindi la Via Lattea si mostra come una banda luminosa che si spande nel cielo lungo questo piano simmetrico, chiamato anche l' “Equatore Galattico”.

Il suo centro si trova nella direzione della costellazione del Sagittario, ma molto vicino al confine delle costellazioni adiacenti dello Scorpione e dell'Ofiuco. La distanza di 28000 anni luce è stata recentemente (1997) confermata dai dati del satellite astrometrico dell'ESA Hipparcos.

Altre indagini pubblicate successivamente hanno criticato questo valore e proposto uno minore di circa 25000 anni luce, basato sulle dinamiche stellari; uno studio recente ha stimato 26000 anni luce circa. Questo dato, se significativo, non influenzerebbe immediatamente i valori per le distanze di oggetti particolari nella Via Lattea o oltre.
Il sistema solare è localizzato all'interno di un braccio a spirale minore, chiamato il Locale o BRACCIO DI ORIONE, che è un semplice connettore tra i due bracci interno ed esterno più grandi, quello del Sagittario e quello di Perseo.

Il nostro Sole, assieme a tutto il Sistema Solare, orbita attorno al Centro Galattico con un'orbita quasi circolare. Ci muoviamo a circa 250 Km/secondo, e impieghiamo circa 220 MILIONI DI ANNI per completare un'orbita (quindi il Sistema Solare ha orbitato attorno al Centro Galattico circa 20-21 volte a partire dalla sua formazione circa 4,6 miliardi di anni fa).

In aggiunta alla Rotazione Galattica il sistema solare si muove tra le stelle vicine (movimento peculiare) ad una velocità di circa 20km/secondo, in una direzione chiamata “Apice Solare”, alla posizione approssimativa RA=18:01, Dec=+26 (20000.0); questo spostamento fu scoperto da William Herschel nel 1783.

AFFASCINANTE: LA GALASSIA DELLA VIA LATTEA VISTA DAL CAPITOL REED NATIONAL PARK VICINO MOAB, UTAH!

http://antwrp.gsfc.nasa.gov/apod/ap060801.html
------------------------------------------
ANNI LUCE COME UNITA' DI MISURA...COS'E' ESATTAMENTE?

COS'E' LA VELOCITA' DELLA LUCE? COS'E' UN 'ANNO LUCE'?

La luce viaggia a 186.170 miglia/secondo [TXP – 300000 km/secondo].

Quindi in un (1) anno, la luce viaggia a 5.871.057.120.000 miglia [TXP – 9.448.550.549.729,28 km].

Vuol dire 5 trilioni, 871 miliardi, 057 milioni, 120 mila miglia.

Questo risulta da:

186.170 miglia/secondo x 60 secondi/minuto = 11.170.200 miglia/minuto x 60
minuti/ora = 670.212.000 miglia/ora x 24 ore/giorno = 16.085.088.000
miglia/giorno x 365 giorni/anno = 5.871.057.120.000 miglia/anno

= LA DISTANZA CHE LA LUCE COPRE IN UN (1) ANNO = un anno luce come unità di misura.

La distanza con la nostra stella più vicina, Alpha Centauri: 4,3 LY (anni-luce).

Galassia della Via Lattea = 90000 LY di ampiezza / 3000 LY di spessore

Numero di stelle nella nostra Via Lattea: circa 400 miliardi

Numero delle galassie nel nostro universo: circa 50 miliardi

Numero di stelle nel nostro universo: circa 5 miliardi di trilioni

Un nanosecondo luce: la distanza che la luce copre in un miliardesimo di secondo = circa un piede o 12 pollici [30 cm]
AL CENTRO DELLA GALASSIA DELLA VIA LATTEA SI TROVA UN “BUCO NERO” LARGO ORE-LUCE! Clicca qui sotto per vedere:

http://antwrp.gsfc.nasa.gov/apod/ap021018.html
------------------------------------------
FONTI DI RIFERIMENTO CONSIGLIATE per capire future informazioni sul “Progetto SERPO”.

Mentre vi sono MOLTI libri di astronomia di livello, i migliori due (2) che mostrano immagini celesti incredibili stampate su carta 40 lb, smaltata e a colori brillanti sono:

UNIVERSE: THE DEFINITIVE VISUAL GUIDE – General Editor Sir Martin Rees, ISBN# 0756613647, $50.00, 512 pagg.

THE ILLUSTRATED ATLAS OF THE UNIVERSE – Di Mark A Garlick, ISBN#1740893778, $19.98, 304 pagg.

e per la maggior presenza testuale in stile enciclopedico con poche immagini a colori:

THE UNIVERSAL BOOK OF ASTRONOMY: FROM THE ANDROMEDA GALAXY TO THE ZONE OF AVOIDANCE – Di Dr David Darling, ISBN#0471265691, $40.00, 570 pp.

http://www.daviddarling.info/

Possiedo tutti e tre (3) e garantisco sulla qualità.
------------------------------------------
NOTE DEL MODERATORE:

LA VITA CHE IMITA L'ARTE? Chiunque sia a conoscenza che l'incidente segreto del Gate 3 è realmente accaduto ha certamente avuto un paradigmatico cambio di prospettiva riguardo alla presenza E.T. Sulla Terra, contro gli anni di diniego e occultamenti operati dal governo.

Il lato triste della questione è che il “Visitatore” E.T. era nella posizione di fuggitivo – indipendentemente dalle sue ragioni – invece che di Ambasciatore da un altro pianeta, ed è stato sommariamente riportato sotto custodia dell' USG tramite agenti dell'AFOSI.

Come nota a margine, la scena di sparare a un E.T. Con una pistola è stata brevemente raccontata verso la fine dell'episodio TV di “X-Files”, “E.B.E.”, Stagione 1, Episodio 16, Data di uscita: 18/02/94.

Era “Gola Profonda” che ha detto all'Agente Mulder, con grande tristezza, che proprio lui, l'informatore, aveva una volta sparato a un E.T. di proposito, uccidendolo. Questa era la ragione per cui egli aveva aiutato Mulder così tanto, per riparare a quell'atto.

Per discutere questo post sul Frum Open Minds, clicca QUI.

[TXP – Il link http://lucianarchy.proboards21.com/index.cgi?board=projectserpo&action=display&thread=1181107099 non è più attivo]

[CONTINUA]
14/01/2018 18:12:06

http://www.thexplan.net/article/301/PROGETTOSERPO-23.5/It
ARTICOLI CORRELATI
PROGETTO SERPO #9.0
(X-ZONE / X-PLAN)
PROGETTO SERPO #26.2
(X-ZONE / X-PLAN)
ACAM: MILLENNIUM, MOSTRA INTERNAZIONALE SUI MISTERI (28 FEB-28 MAR 2004)
(RUBRICHE / EVENTI)
Commenti
Nome
E-Mail
Testo