www.theXplan.net OLTRE LA VERITA' UFFICIALE

Non vi chiediamo di credere, ma di riflettere

ANNO XV


31.05.2018
TXP 3.0
E' online la nuova versione del sito ufficiale del Gruppo The X-Plan, con un nuovo layout e box tematici per una lettura più immediata ed efficace. Ogni articolo presenta una foto di anteprima e una descrizione testuale. Rimangono i colori ufficiali del Gruppo e il Pianeta X, che dal 2003 ci accompagna nel nostro lavoro di ricerca. Buona navigazione.

La Commissione



X-ZONE/X-plan

LA COSPIRAZIONE I

Parte Prima

La Commissione

INTRODUZIONE

"...C’è chi sostiene che il mondo è vittima di un disegno nascosto in cui nulla avviene per caso, in cui Poteri invisibili lavorano per ottenere il controllo – e forse la distruzione – del mondo. Alcuni si ispirano a modelli apocalittici di matrice religiosa, altri all’invasione degli ufo...
Tre sono i modelli di riferimento a cui attinge l'immaginario cospirazionista contemporaneo: il modello apocalittico di ispirazione religiosa, il modello ufologico e il modello degli Illuminati, tutti accomunati dall'idea che la fine del mondo sia vicina..." [Romolo Capuano, Il Segnalibro]

Parlare della Cospirazione che da secoli (forse da millenni) diffonde le sue propaggini su scala planetaria non è impresa agevole, innanzitutto a causa del muro di segretezza che circonda i personaggi principali; l'accesso a informazioni riguardanti i piani, gli obiettivi e le tecniche di attuazione della Cospirazione; gli organi e le istituzioni coinvolte; i mezzi di sostentamento e finanziamento legati al complotto: tutti dati che si rivelano essenziali per una chiara e corretta esposizione del problema. Non ho menzionato, poi, i risvolti, le conseguenze a cui si può andare incontro quando ci si incammina su questa strada. Trattandosi di persone potenti, spesso ai vertici massimi di tutti i sistemi economici e istituzionali più importanti, il pericolo che si corre è proporzionale. Nonostante ciò, vi sono stati (e vi sono) nella storia studiosi della Cospirazione, che attraverso un paziente lavoro di analisi, selezione, elaborazione delle poche e confuse informazioni che gravitano attorno al fenomeno, hanno tentato di tracciare un percorso logico e credibile, a volte suffragato da prove indirette, testimoniali, o, nei casi più fortunati, da esperienze vissute in prima persona.
Ho premesso questo perchè, nel trattare la genesi della Cospirazione, e nel fonire la mia personale analisi del problema, mi sono avvalso di dati e informazioni già di per sè di difficile verifica; come sempre, lascio, a voi che leggete, l'ultima parola, perchè ognuno, attraverso le proprie esperienze o il proprio istinto, sceglierà se credere oppure no. Solo, il mio consiglio è di leggere quanto riportato con mente aperta, priva di pregiudizi (come si conviene in questo caso) fino alla fine. Sarà più difficile per qualcuno, ma è di certo l'approccio più leale verso la conoscenza.

LE ORIGINI

Per capire le ragioni che stanno alla base della Cospirazione si deve risalire alle origini. Premesso che è il possesso della conoscenza la chiave di tutto, occorre individuare le fonti di questa conoscenza (spirituale, mistica, tecnologica, scientifica): indagini di studiosi su più fronti sembrano rilevare che le radici del sapere sono essenzialmente due: una, di fonte terrestre, risalente alla perduta civiltà di Atlantide; l'altra, extraterrestre, che riguarda la 'visita' sul nostro pianeta di varie razze, di un livello evolutivo maggiore. Gli abitanti di Atlantide, quando il loro continente era ormai devastato, migrarono in massa verso Oriente e verso Occidente, portando con loro cultura, tradizioni, scienza, morale. Questo sembra essere un dettaglio importante per spiegare le affinità culturali e mitologiche tra terre anche molto distanti tra loro (Africa e Sudamerica, Medio Oriente e Centro America, Europa e Asia), anche se certamente non l'unico. David Icke, uno dei più famosi studiosi della Cospirazione attualmente in attività, scrive:

"...Nel corso di molti millenni le conoscenze di Atlantide e quelle extraterrestri furono tramandate di generazione in generazione, e l'originaria chiarezza si perse nella trasmissione orale. La conoscenza divenne anche uno strumento di controllo ..."

Chi deteneva il potere era in grado di mutare, a seconda delle proprie esigenze, il sapere e la conoscenza, un patrimonio che diveniva sempre più elitario. La tecnica più usata per controllare le masse fu quella di diluire il nucleo centrale della conoscenza in tante parti, in tante direzioni, sotto nomi diversi e prospettive apparentemente in opposizione. Nacquero religioni quali Ebraismo, Cristianesimo, Islamismo, che, come altre più antiche (induismo, paganesimo) erano depositarie di parti diverse della comune conoscenza di un tempo. Il concetto che più esemplifica questo processo di divisione è la leggenda della Torre di Babele, descritta nella Genesi (11, 1-9):

"...Tutta la terra aveva una sola lingua e le stesse parole. Emigrando dall'Oriente gli uomini capitarono in una pianura nel paese di Sennaar e vi si stabilirono. Si dissero l'un l'altro: -Venite, facciamoci mattoni e cuociamoli nel fuoco-.
Il mattone servì loro da pietra e il bitume da cemento. Poi dissero: -Venite, costruiamoci una città e una torre, la cui cima tocchi il cielo e facciamoci un nome, per non disperderci su tutta la terra-. Ma il Signore disse: -Ecco, essi sono un solo popolo e hanno tutti una lingua sola; questo è l'inizio della loro opera e ora quanto avranno in progetto di fare non sarà loro impossibile. Scendiamo dunque e confondiamo la loro lingua, perchè non comprendano più l'uno la lingua dell'altro-.
Il Signore li disperse di là su tutta la terra ed essi cessarono di costruire la città. Per questo la si chiamò Babele, perchè là il Signore confuse la lingua di tutta la terra e di là il Signore li disperse su tutta la terra
..."

La Torre di Babele

Dopo Atlantide, altre civiltà sorsero dalle ceneri della coscienza di quel continente, e unitamente all'intervento extraterrestre, alcune furono positive, altre negative.
Intorno al 6.000 a.C. (ma il dato è puramente indicativo) comparve la civiltà sumera, nella regione mesopotamica, posta tra i due fiumi (Tigri ed Eufrate), territorio oggi appartenente all'Iraq. In seguito essa venne assimilata all'impero babilonese, che influenzò fortemente la tradizione Ebraica, che in seguito, insieme alla cultura egizia, contribuì alla nascita dei principi cristiani.
Negli anni '60 venne condotta una massiccia campagna di indagine riguardante i presunti 'abducted', cioè le vittime di rapimenti alieni, da parte dei governi delle principali potenze mondiali. Tutti i resoconti vennero catalogati, e si giunse ad una banca dati composta da più di 60.000 testimonianze. La maggior parte degli intervistati raccontò di aver avuto contatti con alieni che avrebbero narrato loro di come, un tempo, sarebbe esistito nel nostro sistema solare un pianeta chiamato Melchedek, pianeta in seguito distrutto dalle esplosioni nucleari prodotte dalla tecnologia dei suoi stessi abitanti. Una colonia di questo pianeta sembra giunse sulla Terra, per la prima volta nella regione mesopotamica, luogo d'origine dei sumeri. La loro fisionomia era antropomorfa, e i tratti somatici tipici della razza 'ariana' venerata ossessivamente dai nazisti. Naturalmente agli occhi dei sumeri i visitatori erano 'dei', giunti sulla terra dalla loro 'dimora celeste'. Usando le loro avanzate conoscenze nell'ambito della genetica, essi cominciarono a creare una nuova razza di uomini, simili a loro, per utilizzarli come schiavi (vedi anche la sezione NIBIRU - GENESI).
Questi esseri vennero chiamati Anunnaki, Nefilim, o Elohim (nei testi biblici), parola erroneamente tradotta in 'Signore' (mentre dovrebbe essere 'signori, dei', visto che il singolare sarebbe Eloha).
Ancora, secondo le testimonianze, gli alieni avrebbero narrato che le popolazioni originarie della terra erano i popoli di pelle nera, i nativi americani e sudamericani, gli indigeni australiani, ma non gli uomini dalla pelle bianca.

Di tutto questo troviamo conferma più o meno dettagliata nei miti e nelle leggende tramandate in ogni parte del mondo dai popoli, miti e leggende che si riferiscono all'origine del mondo e degli uomini. Così come troviamo tracce, avvolte nella leggenda, di come gli dei si unirono agli uomini appena creati, cercando comunque di mantenere una certa purezza genetica; altri continuarono ad unirsi solo tra loro, mantenendo intatta la purezza dei propri geni.Quest'ultima dinastia sembra viva ancora sulla Terra, ma nel sottosuolo. I primi invece formarono una stirpe genetica che diede vita alle famiglie degli 'Illuminati', che hanno manipolato il corso della storia umana sin dai tempi dei sumeri.
Secondo la testimonianze, ci sono sulla Terra altre cinque razze extraterrestri che operano per aiutare l'umanità ad uscire dal flusso negativo della manipolazione dell' 'élite' di Melchedek.

Il fondamento della manipolazione del mondo è sempre stato il controllo della conoscenza. Le religioni utilizzano la paura e il senso di colpa per limitare la visione della vita e della libertà; contemporaneamente, un'organizzazione segreta si è sviluppata per tramandare le conoscenze segrete (e molto più avanzate) solo a pochi privilegiati. Questa organizzazione esoterica è costruita a struttura piramidale, dove solo coloro che stanno ai vertici possiedono una visione completa dei fini e degli obiettivi. Gli altri detengono sicuramente una disponibilità maggiore delle conoscenze, rispetto alla massa mantenuta nell'ignoranza, ma anche loro sono 'limitati' dai vertici stessi.
Questa conoscenza è stata negata alla massa della popolazione per ragioni di manipolazione e controllo. Da qui la conoscenza è divenuta 'segreta', 'occulta'.

Il mezzo per mantenere questa conoscenza fuori dalla portata del popolo sono (da sempre) i sistemi di iniziazione usati all'interno delle scuole misteriche, che dall'antichità ad oggi selezionano i soggetti adatti ad accedervi.
Scrive David Icke:

"...Ogni livello superiore di iniziati possiede una conoscenza maggiore rispetto a quello sotto...con i pochi che raggiungono livelli alla sommità che sanno molto, molto più della maggioranza ai piedi della scala. Ciò rende facile per quei pochi manipolare gli altri..."

La 'conoscenza' così gelosamente conservata riguarderebbe la comprensione delle Leggi della Creazione, e una conoscenza approfondita della psiche umana, e di come può essere programmata e controllata.
Oggi questa conoscenza è detenuta e utilizzata essenzialmente in termini negativi. La rete di società segrete sparse in tutto il mondo è, ai suoi vertici, dipendente da un' élite ancora più potente, che Icke chiama La Confraternita. I vertici di questa sarebbero degli esponenti di una razza rettiliana, alcuni fisicamente presenti sul pianeta, altri presenti solo come forza psichica, in grado di manipolare e controllare le menti dalla Quarta Dimensione.
Lo scopo della Confraternita è quello della centralizzazione del potere nelle mani di pochi. Questa strategia è nota come Nuovo Ordine del Mondo, e l'assetto che si propone di realizzare, esteso su scala globale, è quello di un governo mondiale, una banca centrale mondiale e un'unica moneta, un esercito mondiale, e una popolazione dotata di microchip (collegati ad un computer centrale). Dopo migliaia di anni, grazie anche alla 'tecnologia', questi obiettivi stanno per essere raggiunti.

RISCRIVERE LA STORIA

Un'errata conoscenza del nostro passato ha permesso, e permette, alla Cospirazione, di evolvere senza essere compresa. Per capire i piani della Confraternita, infatti, occorre conoscere la vera storia del nostro pianeta, così come veniva tramandata dai popoli antichi (poi distrutti dal Cristianesimo, proprio per impedirne la diffusione, sotto la giustificazione del 'paganesimo'); in questo modo si può comprendere come la stirpe rettiliana stia ripercorrendo le stesse fasi che portarono alla distruzione della civiltà antidiluviana, che portò la Terra all'Oblio prima, all'Età della Pietra poi. Scrive lo studioso di storia antica Colonnello James Churchward:

"...Le civiltà sono nate, sono fiorite, e poi sono state via via dimenticate...Ciò che oggi vediamo è già successo in passato. Tutto ciò che impariamo e scopriamo è già esistito; le nostre invenzioni e le nostre scoperte non sono che reinvenzioni e riscoperte..."

Contrariamente a quanto viene insegnato nelle scuole, la vita sulla Terra non è partita da un passato primitivo fino ad arrivare alla moderna era nucleare e precibernetica. Miti e leggende di tutto il mondo parlano di un'epoca, risalente a un periodo che va dai 15 ai 25.000 anni fa, tecnologicamente molto avanzata, dominata interamente da una stirpe di esseri definiti 'dei'. Come è ovvio, la difficoltà maggiore sta nel riuscire a distinguere quali dei miti sono effettive descrizioni di fatti reali, e quali invece sono metafore e allegorie celebrative delle forze naturali come il sole, il fuoco, l'acqua. Personalmente concordo con l'opinione di studiosi come Peter Kolosimo, Zecharia Sitchin, David Icke, Alan Alford, secondo cui almeno una parte della mitologia mondiale si riferisce a fatti reali, e cioè che in epoche remote gli 'dei' vivevano e camminavano sulla Terra insieme agli uomini.
Furono questi esseri che, grazie alle avanzatissime conoscenze tecnologiche, furono in grado di costruire edifici la cui formula architettonica è ancora incompresa, come le Piramidi, i Teocalli, o i complessi monolitici della Gran Bretagna. Scrive Icke:

"...La Grande Piramide, alta più di 150 metri, è composta da sei milioni e mezzo di tonnellate di pietra e da circa due milioni e mezzo di singoli blocchi. Alcuni pesano 70 tonnellate e nelle altre piramidi e nei muri ci sono pietre di 200, anche di 468 tonnellate...perfettamente tagliate e incastrate insieme...Con la pietra contenuta nella Grande Piramide si potrebbero costruire 30 Empire State Buildings..."

A Tiahuanaco, in Perù, esistono templi e siti archeologici costruiti con pietre immense, ad altitudini vertiginose. Senza contare poi le famose Linee di Nazca, strisce di terra raschiate che vanno a formare sagome di animali visibili solo da una prospettiva aerea di oltre 600 metri di altitudine. Come possono i popoli 'primitivi' della storia ufficiale aver costruito simili meraviglie? O non li hanno costruiti loro, oppure non erano così primitivi come si vuole far credere. In entrambi i casi è evidente la necessità di riscrivere la storia con una mentalità più aperta e priva di preconcetti.

Tiahuanaco, particolare


Nella pianura di Marca-Huasi, a nord-est di Lima, sono state trovate incisioni rupestri all'interno di grotte, che risalgono a 10.000 anni fa circa, che mostrano animali sconosciuti a quelle latitudini, come orsi polari, trichechi, pinguini e animali preistorici.
Tutto il corso della storia è permeato di ritrovamenti di oggetti anacronistici, incomprensibili per gli storici. alcuni esempi:

"...Un frammento di filo d'oro è stato rinvenuto all'interno di uno strato di roccia di un metro e ottanta di spessore presso Rutherford Mills, in Inghilterra, nel 1844, e si pensa che quella roccia risalga a 60 milioni di anni fa! All'interno delle tombe egiziane sono state rinvenute batterie elettriche, mentre un' imponente lastra di vetro verde dal peso di molte tonnellate è stata recuperata in Israele. Sono state rinvenute anche ossa di animali preistorici contenenti pallottole..." [David Icke]

Pila scoperta a Baghdad nel 1938, risalente a più di 1700 anni fa

Una linea comune dei racconti mitologici dei popoli di tutto il mondo riguarda l'esistenza, in passato, di una 'Età dell'Oro', un'era di prosperità e ricchezza, dove gli dei convivevano con gli uomini, prodigandosi in insegnamenti e compiendo 'prodigi'. Verso la fine, però, quest'era venne caratterizzata da una serie di conflitti spaventosi, a causa dell'avanzata tecnologia in possesso di questa civiltà Vi furono guerre nucleari i cui effetti provocarono catastrofi e sconvolgimenti geologici: eruzioni vulcaniche, maremoti, terremoti, inondazioni di proporzioni inimmaginabili. Il Diluvio, descritto da tutte le popolazioni del mondo, potrebbe essere stato una conseguenza di questi conflitti (anche se io credo che quel Diluvio fu provocato direttamente dagli 'dei', e non di riflesso, secondo la teoria di Sitchin - vedi anche 'La Genesi', sezione NIBIRU). In ogni caso vi sono prove geologiche che supportano le leggende antiche, prove del fatto che nel periodo che va dal 10.000 a.C. al 5000 a.C. circa, la Terra fu sconvolta da una serie di cataclismi altamente distruttivi. Con la fine della 'Età dell'Oro', finì anche quella civiltà così avanzata, come viene narrato riguardo alla scomparsa dei continenti di Atlantide, Lemuria o 'Mu'; l'umanità si ritrovò improvvisamente catapultata nell'Età della Pietra, dove quello che contava era solo procurarsi il cibo, e non farsi uccidere. A poco a poco il passato benessere e le antiche conoscenze vennero dimenticate, e sopravvissero solo nei racconti o in alcuni testi, che con il tempo sfumarono i propri contorni nella leggenda e nel mito. E' esattamente quello che accadrebbe oggi se il mondo venisse sconvolto da una guerra nucleare.

Atlantide e Lemuria (o Mu)

Secondo W.T. Samsel studioso (come James Churchward) dei continenti scomparsi, i primi uomini apparvero sul continente di Lemuria circa 100.000 anni fa, che si trovava nell'attuale Oceano Pacifico; aggiunge che essi furono creati per essere 'veicoli perfezionati' (le informazioni apprese da Samsel deriverebbero da un'entità atlantidea che comunica da una frequenza diversa rispetto a quella del nostro pianeta). In seguito i lemuriani colonizzarono Atlantide, continente situato (quasi tutti gli studiosi concordano) in corrispondenza della dorsale atlantica, in pieno Oceano Atlantico; secondo Samsel, i primi abitatori di Atlantide avevano la pelle scura, e si stabilirono poi sul continente americano circa 48.000 anni fa, anteriormente al primo grande cataclisma che sconvolse la Terra. Tanto in Atlantide che in Lemuria si credeva nella 'Legge dell'Uno', secondo la quale tutte le cose sarebbero espressioni diverse di un'energia unitaria. Attualmente gli scienziati chiamano questo principio la Teoria del Campo Unificato.

"...Samsel suggerisce che la 'guerra tra dei' dell'antica mitologia fosse una guerra tra razze extraterrestri sulla questione dell'intervento o del non intervento negli affari terrestri..." [David Icke]

A metà della prima era di Atlantide, extraterrestri dall'aspetto umano, simili ad albini, presero contatto con gli atlantidei, e ne manipolarono la società, si incrociarono con gli umani, modificando così il DNA, creando stirpi ibride che presero il comando, divenendo poi le dinastie reali. Queste si impadronirono del governo, dell'economia, della religione, dell'istruzione. E' durante questo periodo che, secondo Samsel, gli originari abitanti di Atlantide (dalla pelle rossa) emigrarono verso le americhe; intanto l'impero di Atlantide crebbe, e il suo dominio si estese a quasi tutto il mondo, dalle Americhe all'Africa, all'Europa, fino al Medio Oriente, India e Tibet.
Il secondo grande cataclisma mise fine ad Atlantide:

"...[Samsel] crede che furono usate 'potentissime armi' contro quella che oggi chiamiamo Cina e che si cercò di 'utilizzare la Terra come conduttore attraverso cui lottare contro i propri avversari', usando il grande cristallo, che è assai diffuso nelle storie di Atlantide. Ma...'la Terra rilanciò la stessa forza contro di loro' e così si ebbe il finale, disastroso cataclisma..." [David Icke]

Anche secondo questo studioso 'veicolato' è la razza bianca che sta dietro la Cospirazione per il controllo del mondo:

"...Nel corso di tutta la storia della Terra e del genere umano, è stata la tribù bianca ad aver mostrato in maniera inequivocabile le caratteristiche della sua origine ancestrale. Essa rivela inoltre molte delle caratteristiche di esseri ultraterreni o 'alieni'. Ha infatti posto la tecnologia sopra la spiritualità e ha manipolato la spiritualità in maniera tale da raggiungere i propri scopi. Mostra inoltre scarso interesse per la Terra, per la natura o per altre specie di creature viventi. Nel corso dell' intera storia conosciuta ha cercato di imporre il proprio dominio su tutte le altre razze sulla stessa Terra. E' stata infatti programmata e condizionata in modo tale da risultare esclusiva, aggressiva e dominante. Attualmente essa spinge l'umanità verso il Nuovo Ordine del Mondo, realizzando così, consciamente o inconsciamente, i piani degli Illuminati, cioè dei manipolatori extraterrestri..."

La differenza fra le tesi di Icke e quelle di Samsel sta solo nella razza che avrebbe preso il controllo del pianeta in epoche remote: per Samsel sono i 'Figli di Belial', umanoidi albini; per Icke sono la stirpe rettiliana. Secondo altri studi da me letti, e attraverso l'osservazione di fatti e scenari avvenuti nel corso della storia, sono convinto che entrambe le razze siano scese sulla Terra migliaia di anni fa: forse gli albini per primi, seguiti poi dai rettiliani, che avrebbero iniziato un conflitto per il controllo totale del mondo che ancora oggi continua. Allo stesso modo sarebbe avvenuto su Marte, precedente colonia degli esseri dalla pelle bianca, che sarebbero stati seguiti e raggiunti dai rettiliani, e spinti verso la Terra in seguito ad aspre battaglie (il cui risultato è stata la distruzione di Marte).

raffigurazione di un rettiliano in base alle testimonianze

GLI OBIETTIVI

La Confraternita nei secoli ha generato un forte squilibrio energetico sulla Terra, sopprimendo quasi interamente l'energia femminile, ingenerando nel popolo la convinzione dell'importanza e della predominanza dell'energia maschile. Come insegna la cultura cinese, dal confucianesimo allo zen, l'equilibrio sta nel (costante) 'mezzo', nell'armonia fra il principo maschile e quello femminile. Il simbolo Yin-Yang ha questo significato. Se una delle due forze prevale, si ha subito squilibrio e divisione, frammentazione dell'io, che limita il potenziale vitale della coscienza, ed apre la strada alla manipolazione e al controllo. La Confraternita ha potuto controllare (e tutt'ora controlla) la cultura e la storia attraverso questo squilibrio contro-natura, limitando la nostra capacità di cognizione e di azione. Il cambiamento che sta interessando il nostro sistema solare sta fortunatamente indirizzando la Terra verso un ritorno all'armonia e all'equilibrio cosmico (vedi sezione NIBIRU: la data)

Tra i simboli più importanti per la Confraternita c'è l'obelisco. L'obelisco è un simbolo fallico, maschile; in particolare simboleggia il pene di Osiride, che secondo la leggenda fu squartato da Seth, e quando Iside tentò di ricongiungerne i pezzi, non riuscì a ritrovare il pene. Il simbolo dell'energia maschile che domina il mondo è chiarissimo. Le stesse società segrete sono dominate quasi interamente da maschi, come ad esempio la massoneria, una delle più importanti società segrete moderne.
La Confraternita venera i suoi creatori-manipolatori rettiliani, e tra i suoi simboli spicca l' 'Occhio che tutto vede', immagine del culto di questa razza.
Il risultato più grande di questa duplice 'linea storica di conoscenza' (quella pubblica, viziata e manipolata per controllare il pensiero, e quella invece concessa solo a pochi appartenenti alle élite esoteriche) che attraversa passato, presente e futuro del nostro pianeta è forse stato quello della colonizzazione dell'America.
Ufficialmente 'scoperta' da Cristoforo Colombo nel 1492, credendo si trattasse delle Indie; e poi di nuovo esplorata da John Cabot nel 1497 (egli scoprì l'America del Nord), in realtà il continente americano era conosciuto da molte civiltà antiche, e se Colombo e Cabot ( il cui vero nome era Giovanni Caboto, genovese anch'egli) lo 'scoprirono', è perchè sapevano esattamente dov'era. Una prova della mappatura del mondo in epoche molto antecedenti alle date della storia 'ufficiale' è quella della mappa di Piri Re'is, ammiraglio turco che esibì nel 1513 una cartina del globo terrestre che mostrava l'Antartide privo dello strato di ghiaccio. L'Antartide venne 'scoperto' solo 300 anni dopo, e il mondo scientifico ufficiale è convinto che il ghiaccio si trovi lì da milioni di anni. Entrambe queste informazioni, come si può notare grazie alla mappa di Piri Re'is, sono distorte.

La mappa di Piri Re'is

Icke definisce la colonizzazione delle Americhe

"...uno scopo a lungo termine della Grande Opera dei Secoli o Nuovo Ordine del Mondo. Sir Francis Bacon...fu un membro di alto grado della Confraternita al tempo della regina Elisabetta I e di Giacomo I...fu Gran Comandante...[dei] Rosacroce e...molto coinvolto nelle operazioni segrete dei...Cavalieri Templari...
Bacon si servì della rete
[della Confraternita] per incoraggiare la colonizzazione dell'America del Nord e per impedire che la Spagna ne assumesse il controllo..."

Nella sua opera La Nuova Atlantide, Bacon espone la sua visione di un nuovo, futuro assetto del mondo, dominato da una società segreta (il Tempio di Salomone), all'interno della quale gli eletti governano nell'ombra, decidendo quali dovranno essere le informazioni da divulgare al popolo, e quali no. Una visione molto simile a quello che sta accadendo oggi.

La prima colonia inglese in Nord America si stabilì a Jamestown, in Virginia, nel 1607. Tra i coloni figurano molti membri della famiglia Bacon. Da quel momento iniziò la sistematica distruzione della cultura dei nativi (come accadde in Centro e Sud America ad opera degli spagnoli e dei portoghesi).
Migliaia di colonizzatori europei si riversarono successivamente sulle coste americane dopo che la Riforma, organizzata dalla Confraternita, aveva diviso la chiesa cristiana in Protestanti e Cattolici.
Scrive Icke:

"...La terra che occuparono [gli Stati Uniti]...è un'arma cruciale nel piano a lungo termine della Confraternita per la dominazione del mondo..."

All'inizio del XVIII secolo le associazioni massoniche espansero i propri confini, accogliendo non solo muratori e costruttori, ma anche esponenti di altri settori. Nacque la Frammassoneria, e pare che Francis Bacon sia stato determinante in questa evoluzione.
A Londra nel 1717 venne inaugurata la Gran Loggia Madre del Mondo, centro nevralgico della manipolazione massonica che sponsorizzò la nascita di altre logge in tutta Europa e nelle Americhe.

"...Il piano della Confraternita prevedeva la fondazione degli Stati Uniti d'America inidipendenti dal governo britannico, non dalla Confraternita...Si architettò una crisi economica...una guerra tra Gran Bretagna e Francia...l'organizzazione in Gran Bretagna, come in ogni altro paese, include banchieri...uomini politici e...i loro consiglieri...Essi architettarono segretamente eventi che provocarono una crisi economica in Gran Bretagna.
Suggerirono poi al governo britannico che l'unica via d'uscita era quella di imporre tasse più alte alle colonie americane. Nello stesso tempo il braccio americano della Confraternita fu incaricato di suscitare ostilità contro questo provvedimento...
Apparentemente -e nei libri di storia- pare un conflitto tra Gran Bretagna e le colonie americane. In realtà, la stessa rete stava manipolando entrambe le parti
..." [David Icke]

In questo modo sono state, e vengono tutt'ora, organizzate tutte le più grandi guerre e rivoluzioni. L'azione sotterranea di sette segrete e scuole misteriche mira a dividere per confondere, e conseguentemente per indebolire sistemi economici, finanziari, politici, così da poterli poi più facilmente controllare.

In sostanza, è stata creata in passato una struttura piramidale di uomini, controllati e manipolati da esseri originari di un'altra dimensione, alcuni presenti materialmente sulla Terra, altri (più potenti) che agiscono tramite canali psichici e mentali. L'élite al vertice della piramide è controllata direttamente da loro; essi controllano gli strati inferiori della piramide (politici, banchieri, industriali, militari, responsabili dei media).
Con gli Stati Uniti creati e completamente controllati dalla Confraternita, il controllo del mondo è andato velocizzandosi.

La Prima e la Seconda Guerra mondiale accaddero grazie alla manipolazione della mente di migliaia di persone; se i popoli avessero conosciuto in tempo la verità, a nulla sarebbero serviti i finanziamenti delle banche alle nazioni coinvolte, e Hitler non avrebbe probabilmente minacciato gli equilibri del mondo.

"...in Germania fu la propaganda a fomentare la pubblica opinione...e l'ego della gente fu lusingato dalla teoria di una Razza Tedesca Superiore. Fuori dalla Germania, la stessa forza aizzava l'opinione pubblica contro i tedeschi, una volta che il programma di riarmo di Hitler era già a buon punto...[poi] le due popolazioni furono spinte l'una contro l'altra..." [David Icke]

La mente della quasi totalità delle persone fu sottoposta ad una incessante ipnosi di massa. Quelli che osarono sfidare le posizioni ufficiali vennero incarcerati senza processo, e bollati come "traditori", o "destabilizzatori".
La mente collettiva era stata programmata ad una visione della vita fatta di lotte e conflitti: quello era ed è il modello ideologico e culturale dominante, e si trasformò fin troppo facilmente in una realtà fisica.

Durante la propaganda antisemita, i nazisti vennero appoggiati da Alfred Rosenberg, un occultista di origini ebree, estoni e francesi. Rosenberg procurò ad Hitler una copia dei Protocolli dei Dotti Antenati di Sion, che vennero usati proprio per giustificare la campagna persecutoria nei confronti degli ebrei.
In Gran Bretagna la pubblica opinione venne manipolata per ignorare l'ascesa al potere di Hitler, fino a quando il suo programma di riarmo della Germania non fu concluso. Allora il popolo inglese venne 'lanciato' contro il dittatore sassone.

Alfred Rosenberg (1893-1946) e Adolf Hitler (1889-1945?)

Nella Prima come nella Seconda Guerra mondiale, il piano della Confraternita era quello di 'conquistare' la pace dopo anni di inferno, lasciare il mondo in una situazione precaria, incerta, per poterlo poi ridefinire e controllare.
Poi

"...La Guerra mondiale come forma di controllo stava per essere rimpiazzata...dalla paura del conflitto apocalittico tra Est e Ovest. Questa paura fu alimentata dall'invenzione di una nuova e devastante arma, la bomba atomica..." [David Icke]

La bomba atomica fu creata dagli americani con il 'Manhattan Project', guidato da Robert Oppenheimer, con l'appoggio dell'Istituto di Ricerca della Princeton University (frequentata regolarmente da Einstein).
Harry Spencer Truman, successore alla Casa Bianca di Roosevelt, autorizzò il lancio della Bomba sulle città giapponesi di Hiroshima e Nagasaki (6 e 9 agosto 1945) provocando la morte di più di ottantamila uomini solo nell'esplosione di Hiroshima.

L'esplosione e la devastazione su Hiroshima

Nagasaki

Quest'atto venne giustificato dai vertici politici e militari dal fatto che 'non c'era altro modo per proteggere le vite americane'
contro l'invasione del Giappone.
Queste le parole pronunciate da Truman il giorno dello sgancio su Hiroshima:

"...Il mondo saprà che la prima bomba atomica è stata sganciata su Hiroshima, una base militare. Abbiamo battuto i tedeschi nella corsa alla scoperta. Abbiamo usato la bomba per abbreviare l'agonia della guerra, per salvare le vite di migliaia e migliaia di giovani americani. Continueremo ad usarla fino al totale annientamento della potenza giapponese..."

Harry S. Truman (1884-1972)

In realtà l'impero nipponico, in primavera, aveva accettato la resa alle stesse condizioni che furono proposte dopo il lancio della bomba atomica:

"...L'imperatore Hirohito fu convinto attraverso negoziazioni segrete con gli Stati Uniti mediate dal Vaticano...Il colonnello in pensione Donn Grand Pre disse in un articolo scritto il 12 settembre 1994 su The Spotlight...di sapere con sicurezza che i giapponesi erano disposti ad arrendersi prima di Hiroshima..." [David Icke]

Secondo l'ex-colonnello

"...l'effetto psicologico dell'esplosione delle bombe era quello di creare una paura così estesa della potenza dell'energia atomica da spingere le nazioni a rinunciare alla loro sovranità, cedendo tutte le loro armi e le loro forze armate a un governo mondiale, abdicando così alla propria libertà..." [Donn Grand Pre]

Durante le Conferenze di Pugwash venne approntato, in seguito alle pressioni di Albert Einstein e Bertrand Russell, la politica della MAD (Mutual Assured Destruction), cioè della Mutua Distruzione Assicurata, un mezzo per lo scambio di formule e informazioni sulla costruzione di arsenali nucleari tra le due 'superpotenze' USA e URSS, durante la 'Guerra Fredda'. La paura di un imminente attacco, che avrebbe comportato l'autodistruzione della civiltà, fu un ottimo mezzo per manipolare e controllare la politica dei governi, e i governi stessi.
Ogni grande evento negativo della storia del mondo è parte del piano a lungo termine della Confraternita, manovrata dal culto dell' 'Occhio che tutto vede', che ha come obiettivo il controllo del pianeta attraverso la programmazione della mente umana.

Per capire come il 'Nuovo Ordine del Mondo' si è evoluto rispetto al passato, occorre analizzare in dettaglio i principali punti di riferimento dei piani della Confraternita, e cioè il Governo Mondiale, l'Esercito Mondiale, la Banca Mondiale, Il Controllo della Popolazione attraverso i Microchips, ma anche la manipolazione della medicina.

Il Governo Mondiale si sta formando, nelle strutture e nei meccanismi, già negli Stati Uniti, attraverso la costituzione di una vasta rete di organizzazioni che coprono tutti i settori della politica, della salute, della scienza, dell'istruzione, della finanza, della difesa, dell'economia, della religione. Le loro propaggini raggiungono quasi ogni parte del mondo, e sembra imminente il giorno in cui avranno tutte la stessa fonte di finanziamento, indipendente dagli stati nazionali.
Il piano delle Nazioni Unite sembra essere quello di aumentare le pressioni per una centralizzazione del potere politico e decisionale all'interno dell'Unione Europea, istituzione che oggi controlla praticamente quasi tutta l'Europa. Scrive David Icke:

"...Questa evoluzione verso il controllo centralizzato è avvenuta gradualmente, silenziosamente e segretamente...Il potere di prendere decisioni...è stato progressivamente allontanato dalle città, dai paesi e dalle nazioni in cui viviamo. Prima verso i parlamenti nazionali e le amministrazioni statali, poi in Europa, quindi...[tra breve] verso il governo globale..."

Il prossimo passo dovrebbe essere quello di 'riscrivere' le Costituzioni dei paesi più influenti, per poter imporre più facilmente la poiltica della Confraternita. Margaret Thatcher ha patrocinato la costituzione del NAI (New Atlantic Initiative), il cui obiettivo è quello della fusione tra USA e UE, e il consolidamento della NATO quale esercito mondiale.
Quest'ultimo si è notevolmente sviluppato nel corso degli anni ottanta e novanta. Attraverso la manipolazione dei conflitti e la strumentalizzazione delle 'Forze di Pace' delle Nazioni Unite, il progetto è quello della fusione con la NATO per la creazione di un esercito mondiale, che potrebbe invadere qualsiasi territorio e sottometterlo alla politica mondiale della Confraternita. La guerra del Golfo del 1991, il conflitto nella ex-Yugoslavia, e l'attacco che si sta preparando all'Iraq in questo periodo, hanno tutti lo stesso fine.
Basti pensare che dopo il conflitto dei Balcani, è stato costituito un esercito internazionale permanente, composto da 60.000 unità di 30 nazioni diverse, riunito nel territorio compreso tra il Montenegro e la Macedonia, che opera sotto un controllo centralizzato.

Sven C. Frederiksen, capo della missione EUPM (European Union Police Mission) in Bosnia-Erzegovina, e (sotto) militari delle Nazioni Unite.

"...Si tratta della più grossa forza multinazionale mai vista dopo la Seconda Guerra Mondiale..."

è l'analisi di Icke. Progressivamente la NATO estenderà la sua azione a territori estranei alla sua diretta competenza, anche se poi interverranno protocolli e accordi internazionali che ufficializzeranno la sua posizione. Lo stesso ONU, costituito apparentemente per la tutela della pace, in realtà viene usato per imporre la pace (dopo la devastazione della guerra, vedi Afganistan) e cioè per imporre la politica che di volta in volta, a seconda delle sue esigenze, stabilisce l'élite politica ed economica della Confraternita.

"...il processo di centralizzazione delle forze militari mondiali coinvolge anche le forze di polizia. Una clausola...del Trattato di Maastricht dell'Unione Europea stabiliva la creazione del Comitato K4, al fine di dar vita a una rete di polizia europea che operi al di fuori del controllo democratico...Il K4 dovrebbe avere il compito di coordinare l'azione della polizia paneuropea contro il narcotraffico, il riciclaggio di denaro sporco e l'immigrazione illegale..." [David Icke]

Verrà costituita l'Europol, un organo di polizia europea che avrà accesso ad un database informativo su tutta la popolazione.
Secondo il Trattato di Maastricht, il parlamento europeo avrà il diritto di essere consultato in merito alle politiche del K4, ma non avrà nessuna possibilità di modifica o di veto sulle decisioni prese dall'organo. L'identità dei componenti del K4 dovrà rimanere segreta per i giornalisti e i gruppi di sostegno dei diritti umani. Quando l'Europol e il K4 saranno una realtà ufficiale, la centralizzazione del potere politico e militare in capo ad un'unica istituzione, sarà una realtà concreta.
Le Nazioni Unite e le loro ramificazioni economiche, come la World Bank, il Fondo Monetario Internazionale (FMI), l'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE), hanno tutte lo stesso obiettivo: quello di creare un organismo economico 'supremo', comune, unitario, legittimato a scegliere quali nazioni finanziare per lo sviluppo. La creazione di una Banca Centrale Mondiale sarebbe poi la logica conseguenza di questi comportamenti autoritari in campo economico e finanziario.
Rientra nel progetto di 'unificazione finanziaria' anche il WTC (World Trade Organization), e l'Accordo per il libero commercio GATT (General Agreement on Tariffs and Trade), che ha il potere di impedire agli stati nazionali di proteggere le proprie imprese contro le importazioni non richieste. Il GATT abolisce le tasse doganali sulle merci importate, e questo danneggia sicuramente le popolazioni locali. Molte di queste importazioni riguardano prodotti di industrie che sfruttano il lavoro minorile, lo schiavismo, in aree del mondo completamente controllate dalla Confraternita.
E' previsto da tempo che NAFTA (North America Free Trade Agreement) e APEC, accordi per il libero commercio rispettivamente in America e in Asia (Australia compresa) evolvano fino ad annettersi alle Nazioni Unite, sotto il nome di Unione Americana e Unione del Pacifico, e insieme all'Unione Europea verranno controllate dal Governo Mondiale.
Infine, il piano a lungo termine della Confraternita prevede il controllo della popolazione attraverso i microchips.
Il primo passo è stato quello di creare un sistema elettronico per i documenti d'identità e i libretti sanitari, oltre all'evoluzione delle transazioni monetarie mediante carte di credito e smart cards. Tutto il meccanismo elettronico è collegato a mega-computer in grado di immagazzinare una quantità immensa di dati sanitari, economici, finanziari, professionali.

"...il piano è quello di fondere la carta d'identità con quella di credito e di registrare così tutti i dati personali su un microchip...[e] prevede che ...il microchip sia trasferito dalla carta di credito elettronica al corpo umano...Una volta che avremo accettato la fine del denaro contante...dovremo accettare l'inserimento di microchip nel nostro corpo o non avremo alcuna possibilità di acquistare alcunchè, una volta messe fuori uso le carte di credito. Tutto questo sarà presentato alla gente come uno strumento vantaggioso che porrà fine alle frodi...si tratta della fase finale del controllo..."

La previsione di Icke si sta avverando fin troppo in fretta. Basti pensare alla famiglia Jacobs (vedi 'il controllo della mente', sezione X-ZONE). La tecnologia è da tempo sperimentata, e quello che si sta facendo ora è pianificare una strategia di manipolazione che permetta alla Confraternita di convincere la gente ad accettare l'inserimento dei microchip nel proprio corpo, o meglio ancora, a richiederne l'inserimento.
Nel 1970 a Bruxelles venne prodotta una circolare 'TOP SECRET', destinata alla CEE, nella quale si parlava del raggiungimento di vari obiettivi entro un termine precio; obiettivi che riguardavano, naturalmente, i cittadini della Comunità Europea. In quella circolare si stabiliva che, entro 35 anni e per 'ragioni di sicurezza', all'interno della Comunità si dovrà:

a) Dotare tutti i cittadini comunitari di un Numero di Codice Fiscale personale
b) Costituire in Europa una Comunità commerciale e monetaria comune, unificando la moneta, con un'unica Banca Europea che si dovrà evolvere successivamente in Banca Mondiale
c) Dotare ogni cittadino comunitario di un lettore elettronico della mano chiamato 'scanner', in grado di leggere le impronte digitali della mano. Lo scanner sarà collegato agli elaboratori elettronici delle banche, e dovrà costituire l'unico mezzo di acquisto, pagamenti e vendite, senza bisogno del denaro contante, della carta di credito, degli assegni
d) Abolire il denaro circolante, le carte di credito, gli assegni e le cambiali, sostituendoli con cifre di 'dare e avere' elettroniche, inserite nei calcolatori delle banche; tutto il flusso finanziario sarà gestito interamente dalle banche, in modo elettronico.
e) Inserire nella mano destra di tutti i cittadini della Comunità, il numero di codice fiscale e altre informazioni, per facilitare la lettura da parte dello 'scanner'.

Quest'ultimo punto è una vera e propria 'marchiatura', e ricorda la profezia dell'Apocalisse di Giovanni contenuta nel capitolo 13, 11-18:

"...E vidi un’altra bestia che sorgeva dalla terra, aveva 2 corna, simile ad un agnello, ma parlava come un dragone ed esercitava tutto il potere della bestia, alla presenza di questa, facendo in modo che la terra ed i suoi abitanti adorassero la prima bestia, la cui ferita mortale era stata guarita. Faceva grandi segni, facendo persino scendere del fuoco dal cielo sulla terra, davanti agli uomini.Essa seduce gli abitanti della terra mediante i segni che le è concesso di fare davanti alla bestia, dicendo agli abitanti della terra di fare una immagine della bestia la quale ebbe la ferita della spada, ma era guarita.E le fu concesso di dare vita all’immagine della bestia, cosicché l’immagine della bestia parli e faccia sì che quanti non adoreranno l’immagine della bestia siano uccisi.Essa agisce su tutti, umili e potenti, ricchi e poveri, liberi e schiavi, affinché si imprima un marchio sulla loro mano destra o sulla fronte, cosicché nessuno possa acquistare o vendere, se non porta il marchio od il nome della bestia od il numero del suo nome. Questa è la sapienza: chi ha intendimento, calcoli il numero della bestia, poiché è numero d’uomo: Il suo numero è 666."

Sul codice a barre, in corrispondenza del numero 6, vi sono due sottili linee parallele. Queste vengono ripetute tre volte, a sinistra, destra, e centro, formando così il trittico 666 di cui parla l'Apocalisse. Alcuni ritengono che La 'Bestia' sia il 'Sistema' del Nuovo Ordine del Mondo, ed io sono portato a seguire questa linea. D'altra parte nella stessa profezia vi è un riferimento esplicito alla stirpe dei Draco che non può essere tralasciato.

Il codice a barre nel progetto della Confraternita

La rivista Nexus, nell'estate 1994, riporta la storia del dott. Carl W.Sanders, un ingegnere elettronico che aveva messo a punto un microchip in grado di aiutare i pazienti affetti da malformazioni spinali. Il suo progetto venne rubato da esponenti del 'gruppo per un mondo unico'.
Sanders racconta di aver partecipato a numerosi meeting aventi all'ordine del giorno il problema del 'controllo della popolazione'. Egli sostiene che i maniplatori prevedono che il microchip possa contenere:

"...il nome e una fotografia del volto della persona, un numero di previdenza sociale internazionale, le impronte digitali, la descrizione fisica, la storia medica e familiare, l'indirizzo, l'occupazione, informazioni sulle imposte sul reddito e sulla fedina penale..."

Sanders rivelò anche che il suo microchip era in grado di influenzare il comportamento del portatore, fino a modificarlo. Il microchip può controllare le nascite (bloccando la funzionalità dell'ipofisi si può bloccare il flusso di estrogeni, provocare istantaneamente la menopausa e arrestare il concepimento). I messaggi inviati al microchip dal computer centrale vengono poi ritrasmessi al cervello, innescando comportamenti violenti, o fungere da calmante a livello psichico e sessuale.
Il Nuovo Ordine del Mondo attualmente sta velocizzando gli obiettivi della Cospirazione, attraverso il progressivo controllo sugli alimenti, sull'energia, sulla finanza e sull'economia e il commercio; tutto questo al solo scopo di facilitare la fase finale, e cioè il controllo della popolazione:

"...il piano ora è quello di dividere e destabilizzare le società con atti terroristici e sconvolgimenti economici, al fine di raggirare la mente collettiva...il Giappone è un ovvio bersaglio da destabilizzare, ma prima o poi tutti i paesi lo saranno...L'idea è quella di suscitare paura in ogni cuore..." [David Icke]

17/03/2016 16:18:19

http://www.thexplan.net/article/184/LA-COSPIRAZIONE-I/It
ARTICOLI CORRELATI
PARTNERS
(PARTNERS)
REALITY... MILLENNJUM... AI CONFINI DELLA REALTA'
(RUBRICHE / EVENTI)
CONVEGNO USAC 2006
(RUBRICHE / EVENTI)
Commenti
Nome
E-Mail
Testo