www.theXplan.net OLTRE LA VERITA' UFFICIALE

Non vi chiediamo di credere, ma di riflettere

ANNO XV


31.05.2018
TXP 3.0
E' online la nuova versione del sito ufficiale del Gruppo The X-Plan, con un nuovo layout e box tematici per una lettura più immediata ed efficace. Ogni articolo presenta una foto di anteprima e una descrizione testuale. Rimangono i colori ufficiali del Gruppo e il Pianeta X, che dal 2003 ci accompagna nel nostro lavoro di ricerca. Buona navigazione.

La Commissione



I VOSTRI ARTICOLI

"MATRIX" E' UNA REALTA' (PARTE III)

Parte Terza

David Wilcock con il gruppo di ricerca L/L (Ra Material)
Fonte: Stazione Celeste

UN OPPORTUNO DIAGRAMMA DELL’UNIVERSO

Dobbiamo considerare che l’energia di fondo microondulatoria (CMB) dell’Universo ha una forma all’incirca sferica, e che tutti i supercluster sono situati in un’area “piana”, come una frittella, nel mezzo di questa sfera. Per cui, la “matrice”, vista dall’alto in basso, dovrebbe assomigliare ad un cerchio con una sequenza di diamanti all’interno, simile ad un fiore di loto. Ovviamente si ha una certa difficoltà a raffigurarsi questo, così ci siamo resi conto che sarebbe stato necessario un diagramma. Dopo aver fissato in mente una buona visualizzazione dell’oggetto, ci sono voluti circa 30 secondi per rendersi conto che l’immagine era già stata utilizzata … attraverso l’improbabile mezzo di una coltura di grano.

Figura 7 – Formazione di una coltivazione di grano a Woodborough, Inghilterra, 13 agosto 2000

Ciò che possiamo osservare qui è una visione semplificata della struttura dell’Universo, guardandolo dall’alto verso il basso. La forma a diamante dell’ottaedro può essere vista collegando ogni triangolo coltivato del grano (marrone scuro) al triangolo direttamente collegato davanti (marrone chiaro), muovendosi dal bordo superiore del cerchio verso il centro. E’ altresì vero che, se dovessimo costruire questo diagramma sulla carta, si potrebbe rendere in maniera più accurata per mezzo di linee rette. Comunque, un diagramma di linee rette sarebbe forse più difficile da osservare in uno strano “medium” come un cerchio nel grano.
Possiamo dunque concludere che è possibile scoprire la struttura dell’Universo, solo rendendosi conto che la soluzione è stata progettata e predisposta per noi da intelligenze apparentemente non-umane all’incirca tre anni fa.

 

L’UNIVERSO E’ UN FRATTALE

In La rete di ottaedri frattali della struttura a larga scala, il prof. Battaner suggerisce che la geometria della matrice ottaedrica è “frattale”, volendo significare che essa possiede “auto-similitudini” a tutti i livelli. Gli ottaedri più grandi sono formati da ottaedri sempre più piccoli, e così via, ad infinitum. Questo coincide con l’antico insegnamento “Così in alto, come in basso”, l’idea che il Creatore si riflette in tutte le cose.
Comunque, circa un mese fa, non sapevamo ancora se tutti gli ottaedri più piccoli nella matrice fossero esattamente assemblati in un singolo, vasto ottaedro. Vi è una formazione di grano enigmatica, apparsa a West Kennett Long Barrow il 4 agosto 1999, come si vede in figura 8, che suggerisce che è invece questo il funzionamento dell’universo.

Figura 8 – Formazione di grano a West Kennett, Inghilterra, il 4 agosto 1999, che evidenzia un modello frattale di ottaedro

Il 3/3/3, il prof. David Whitehouse ha pubblicato su BBC News Online un articolo che sembra confermare questo concetto frattale dell’Universo. L’articolo affronta il lavoro di Max Tegmark sul MAP, Sonda Anisotropa a Microonde Wilkinson, varata nel 2001. Questa sonda ha il compito di misurare i sottili mutamenti di temperatura nella radiazione di Energia di Fondo Microondulatoria (CMB) dell’Universo, la quale è considerata una sorta di eco del Big Bang, la radiazione originale formatasi all’origine dell’Universo. Ciò che segue è un estratto di questo articolo.
Il Prof. Tegmark e i suoi colleghi presentano la CMB come una sfera: “L’intero Universo osservabile si trova dentro questa sfera, con noi al centro di essa”. Asserendo ciò, essi trovano qualcosa di inaspettato e inspiegato nella simmetria della CMB. Nella produzione [tuttora la “migliore” delle immagini della CMB], il prof. Tegmark ha rimosso tutte le fonti di radiazione contaminante, lasciando solo lo stesso sfondo cosmico…
Le variazioni di intensità attese nella CMB sono risultate così difficili da rilevare che è solo nel 1992 che esse sono state osservate per la prima volta…Ed egli aggiunge: “Stiamo scoprendo qualcosa di molto bizzarro: ci deve essere una sorta di extra-struttura, nella CMB, mai chiarita…Ci aspettavamo che le onde di fondo fossero precisamente isotropiche, senza nessun direzione prefissata nello spazio, ma tutto ciò potrebbe non essere così.”
Osservando la simmetria della CMB – misure tecnicamente chiamate i suoi componenti ottopolari e quadripolari – i ricercatori hanno scoperto un modello curioso. Essi non si aspettavano di vedere modelli, ma ciò che hanno osservato era tutto tranne che casualità.
“I componenti ottopolari e quadripolari sono organizzati in linee rette attraverso il cielo, lungo una sorta di equatore cosmico. Tutto ciò è davvero misterioso…Noi non riteniamo che ciò sia dovuto ad una contaminazione esterna”, afferma il prof. Tegmark. “Potrebbe essere che ci stia dicendo qualcosa sulle forme di spazio su larga scala. Non ce lo aspettavamo e non possiamo ancora spiegarlo con dovizia.”
Può significare che la CMB si raggruppa in certe direzioni piuttosto che in altre. Alcune teorie sulla struttura dell’Universo affermano ciò, ma sarebbe necessaria, per una scoperta più rilevante, l’evidenza dell’osservazione. (Whitehouse, 2003).

Figura 9 – La struttura ottopolare/quadripolare della CMB nell’Universo.

17/03/2016 12:19:35

http://www.thexplan.net/article/107/MATRIXE-UNAREALTA-(PARTEIII)/It
ARTICOLI CORRELATI
C.U.N.: THE X-PLAN ASSUME IL COORDINAMENTO REGIONALE PER L'UMBRIA
(RUBRICHE / EVENTI)
BYE BYE 2003
(BY SOCRATES)
CROP CIRCLE: GIUGNO/LUGLIO 2006
(I VOSTRI ARTICOLI)
Commenti
Nome
E-Mail
Testo