DODICESIMA DIAPOSITIVA

"Il discorso è corrispondente a quello che nella tradizione ermetica è il caduceo. Il caduceo è il simbolo del dio Mercurio, che è il messaggero. Ma messaggero del mondo celeste nel mondo terrestre. In questo caso non si parla di alieni, perchè il caduceo rappresenta in realtà l'unione della colonna vertebrale (la parte infera) con il sole (o ghiandola pineale), che una volta attivata...dà la conoscenza. Qui vedete una bellissima immagine che rappresenta un uomo e una donna, due serpenti che rappresentano la conoscenza, le due polarità della conoscenza che si sollevano sulla colonna vertebrale e fanno si di avere proprie ali...e di rappresentare la divinità nel mondo materiale. Possono essere in questo caso...le ali del cigno, perchè il cigno è un animale simbolico...che rappresentava in certi segni Cristo, il Messia...il messaggero del mondo spirituale nel mondo materiale; quindi, è l'uomo che ha ottenuto la conoscenza...le due polarità, maschile e femminile formano l'androgino spirituale, cioè l'essere perfetto, colui che ha integrato queste due energie e ha raggiunto la conoscenza...le sfingi rappresentano appunto la conoscenza, il mezzo per ottenere la conoscenza. Ancora oggi si dice che la Sfinge nasconda o preservi la conoscenza...quindi il caduceo...rappresenta esattamente la sfinge che custodisce il segreto di questa conoscenza."